Tag Archives: ricerca avvocati online

avvocato online

Come cambia la consulenza legale con l’avvocato online

Ai tempi di Renzo e Lucia l’avvocato era colui “che sa di latino”, nel romanzo “I Promessi Sposi” rappresentato dall’Azzeccagarbugli, una figura quasi mistica per i poveri contadini, incantati dalla sua (farsesca) capacità oratoria.

A contrastare questa immagine intoccabile e inarrivabile c’è oggi l’avvocato online, non più un’entità superiore ma un professionista che interagisce con il cliente, parlando non in latino ma in un italiano accessibile; presenta inoltre un preventivo di massima prima di iniziare il rapporto lavorativo, anziché passare da casa di tanto in tanto a prendersi dei capponi.

Il passaggio è stato ovviamente lento, attraverso i diversi periodi storici e sociali, e il punto di arrivo è l’inevitabile conseguenza della rivoluzione digitale, che non ha risparmiato alcun tipo di settore. Con esiti positivi in alcuni casi, negativi in altri.

Avvocato online e digitalizzazione: pro e contro

In ambito legale, uno dei vantaggi più evidenti (per il cliente) del fenomeno digitale è senza dubbio la possibilità di poter trovare un avvocato online, grazie alla presenza nel web di portali che offrono una ricerca gratuita e mirata di un consulente.

Inserendo alcuni semplici dati è possibile inoltrare una richiesta di assistenza per il proprio caso, che viene preso in carico da uno degli avvocati facenti parte del network, a seconda delle informazioni comunicate.

Tutto molto semplice e lineare, oltre che sicuro, perché gli avvocati che operano online sono professionisti come gli altri, con la differenza che si possono rintracciare sul web, comodamente da casa, senza perdere tempo. Da notare che la ricerca online è gratuita, mentre la consulenza prevede un costo da stabilire, tra avvocato e cliente, in sede di preventivo e non viene effettuata attraverso internet.

Uno svantaggio è invece la cosiddetta ignoranza per eccesso di informazioni; i non addetti ai lavori, grazie alla possibilità di accedere ad ogni tipo di contenuto, prima di affidarsi ad un avvocato svolgono ricerche fai da te, con la pretesa poi, in sede di colloquio, di poter disquisire su temi delicati e ben più ampi e complessi di come possono apparire in rete.

Internet, croce e delizia: la nuova sfida è social

Abbiamo appena visto le conseguenze, positive e negative, del fenomeno digitale che ormai sta inglobando il settore forense; ma internet è il futuro, lo strumento attraverso il quale si muovono tutte le dinamiche lavorative.

L’interessamento del settore per il web è dimostrato da iniziative volte a promuovere la rete, come l’incontro organizzato a Lecce dal Presidente della Camera Civile Salentina (in collaborazione con le altre Camere Civili di Puglia), Salvatore Donadei, per parlare di temi attuali come l’utilizzo dei social, considerati i nuovi “attrezzi del mestiere legale”, tanto per citare la presidente UNCC (Unione Nazionale Camere Civili) Laura Jannotta.

I social media e i siti di social networking permettono ai professionisti di aumentare la visibilità, di scambiarsi idee e di intavolare dibattiti per un dialogo costruttivo volto ad integrare tra loro le diverse competenze.