doping sport

Il doping sta decimando gli atleti Russi

Ormai ogni giorno è come se si pensasse “chi sarà il prossimo?”. E’ questa la realtà che stanno vivendo gli atleti russi che, a pochi giorni dall’inaugurazione dei Giochi Olimpici a Rio, continuano a veder diminuiti i numeri di atleti che parteciperanno.

Tutto inizio qualche settimana fa quando ad essere decimata è stata l’atletica leggera russa per condo della Iaaf a cui va aggiunto il mega scandalo Meldonium.

Tra i nomi illustri sicuramente di grande spicco e la pluri campionessa di tennis Maria Sharapova, anche lei bandita come tanti suoi connazionali dai Giochi di Rio.

Dal punto di vista temporale è il nuotatore Nikita Lobincev l’ultimo atleta russo che è stato bandito per doping e non potrà partecipare alle Olimpiadi di Rio.

Come nei casi precedenti anche Nikita è stato trovato positivo al mildronato: sostanza dopante che viene commercializzata solo nell’Est Europa con il nome di Meldonium.

Il farmaco ha origini antiche, si parla di anni ’70, quando venne realizzato per dare la possibilità ai soldati in guerra di aumentare la propria resistenza al fronte.

In realtà tale sostanza fino a Gennaio non era ritenuta dopante e solo a partire da inizio 2016 è arrivata la decisione da parte della Wada di bandirlo come farmaco da tutte le competizioni.

Per Nikita la sospensione è arrivata dopo il controllo antidoping avvenuto a Giugno. A dover di cronaca c’è anche da dire che, prima di questa squalifica, il nome di Nikita era già nel taccuino degli investitori perchè proprio il suo nome (come quello di tanti altri atleti russi) era stato segnalato tra quelli del rapporto McLaren sul doping in Russia.

Per questo motivo comuque l’atleta non avrebbe potuto far parte della delegazione Russa per Rio 2016. Sono inoltre in corso di verifica i campioni di urina dell’atleta per capire se la percentuale di sostanza trovata nelle urine è effettivamente da penalizzare oppure potrebbe rientrare nei casi di utilizzo del farmaco precedente a Gennaio 2016, come si legge anche in una nota dell’Usada.

A dire il vero alcuni  steroidi è possibie reperirli in vari siti internet come ad esempio BasicStero oppure facendo una rapida ricerca in internet.

A noi piace uno sport puro, fatto anche di divertimento, per questo ci chiediamo con tanto pizzico di rammarico e nostalgia se è veramente impossibile oppure no avere uno sport senza doping oppure queste sostanze siano cosi fondamentali?

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>