analisi-dati

Analisi dei dati: il ruolo per le aziende

Analisi dei dati e vantaggio competititvoL’analisi dei dati è importante per qualsiasi business al fine di capire l’andamento del mercato e dei competitor e riuscire ad ottenere un vantaggio competitivo per l’azienda.

La raccolta e l’analisi dei dati possono portare l’azienda al raggiungimento degli obiettivi di business desiderati. Grazie a questo tipo di attività si può infatti riuscire a scoprire cosa fa il mercato (settore) di riferimento dell’azienda, e intraprendere azioni mirate grazie a decisioni basate sui dati.

Grazie alla business intelligence (BI) e all’analisi dei dati è possibile quindi riuscire a prendere decisioni importanti, che potrebbero cambiare l’intero business semplicemente analizzando quello che c’è attorno.

Questo è fondamentale quando si vogliono prendere decisioni, ad esempio, su quali azioni o canali di marketing utilizzare. Conoscere come si muovono i concorrenti dell’azienda, e agire di conseguenza, è fondamentale affinché l’impresa raggiunga un vantaggio competitivo nel tempo.

Raccogliere, analizzare e “far parlare” i dati diventa importantissimo quando si parla di intelligence e di studio dei competitor. Esistono molti tool (alcuni gratuiti, la maggior parte a pagamento) che permettono di effettuare analisi competitiva e business intelligence in maniera adeguata.

Uno di questi software a pagamento è Compete. Grazie alla quantità di dati disponibili, è possibile riuscire ad individuare punti forza e di debolezza dei competitor, offrendo all’azienda che fa BI (business intelligence) la possibilità di ottenere dati reali e potenti su come la competizione si muove rispetto alla stessa azienda.

In questo modo il management aziendale può prendere decisioni strategiche in relazione al futuro e riuscire ad ottenere un vantaggio competitivo nel breve termine, migliorando così la propria posizione nel mercato e nel business di riferimento.

Grazie all’analisi dei dati è quindi possibile prendere decisioni data driven che riguardano gli asset aziendali, permettendo ai markettari di raggiungere al meglio i propri obiettivi grazie ad azioni mirate.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>